Gli annacquatori puniti

vino annacqASAN-ACAN

8. E’ risaputa la tentazione dell’oste di annacquare il vino, ma in questo caso gli “annacquatori”, sig. Martelli & C.  «che hanno avuto animo di defraudare la Nazione e togliere ai bravi militari che tutto giorno si battono, il ristoro di bere del Vino buono, e sincero per il maggior coraggio» non la passano liscia: sono condannati a versare in vino buono un terzo di quel vino scadente e annacquato.

D'altro canto, l'attenzione della Municipalità verso i "bravi militari" e il loro coraggio, porta a disporre misure straordinarie per l'approvvigionamento del vino, come si può osservare nel secondo documento del 24 gennaio 1798.

Torna alla mostra